18°puntata 02-09-02
KLIKKINA IN CINA
.

"Dopo questa lunga vacanza estiva in Sardegna, io proporrei un bel viaggio in un paese esotico, ad esempio la Cina".
" Bella idea Pinchy , per noi occidentali la Cina è stata da sempre una civiltà di regni leggendari, legata ai misteri del cielo e al culto degli antenati " Vi ricordate "Il Milione" di Marco Polo, soggiunse Jumpy. " Io mi affido a voi " -disse Klikkina- "Partiamo pure per la Cina"

"Tin Klin" - Da Cannesisa a bordo di Dolphin, dopo aver fatto il pieno di energia cineteleforetica, via - Roma - Istambul - New Dely - Hong Kong , in un baleno eccoci a Pechino.

" Che grande piazza e quanta gente ! " esclamarono Poppy e Daisy ".

" Guarda, guarda, sono tutti vestiti con le tute dello stesso colore, hanno tutti le scarpe da tennis, hanno un libretto rosso in mano e sventolano tutti una bandierina rossa, cantano tutti l'inno nazionale " L' Est è rosso ".

" Ma dove siamo finiti, o meglio che giorno è oggi ? " -" lasciatemi controllare un momento il mio computerino ! - Ma certo, l'orologio cosmico del nostro pensiero si è spostato indietro di 53 anni e qui è il 1 ottobre del 1949, siamo nella piazza Tien An-Men e il popolo cinese sta festeggiando la rivoluzione. Una rivoluzione, politica, economica e culturale.

" Molto interessante disse Klikkina,

" Ma adesso la Cina com'è, sono veramente riusciti a diventare tutti uguali ? "

" E no ! " rispose immediatamente Pinchy, precedendo tutti gli altri ".

" Il pensiero del " tutti uguali " non ha avuto successo, perché la natura ci ha fatto tutti diversi e continua a farci tutti diversi : uomini, donne, bambini, animali, piante, frutta e fiori ".
antichi costumi cinesi...
" Due esseri naturali possono essere simili ma mai uguali e noi sorelline cosmiche lo sappiamo bene.", " e per amore di questa liberta di poter essere diversi l'uno dall'altro, durante la rivoluzione in giugno 1989, " uno studente cinesino " ha sfidato l'esercito del governo e, con l'aiuto dell'energia cineteleforetica della nostra sorellina Cin Cin-li, è riuscito a fermare i cingoli dei carri armati cinesi".

" Scusate " interruppe Handy " riportiamo alla data odierna l' orologio cosmico del nostro pensiero, per vedere che cosa sta succedendo oggi a Pechino " ?

" Si, si " Risposero tutti in coro.

" Mamma mia, come è cambiata la Cina in appena mezzo secolo "

" Grattaceli, automobili, fax, computer, telefonini e selve di antenne della televisione sopra i tetti delle case ".
" Lo sapevate che la Cina è il paese più abitato del mondo con più di un miliardo e duecentomila abitanti "

Il tempio nella vecchia citta proibita a Pechino

" Sicuramente i cinesi, anche se immersi nelle cose moderne, stanno tornando alle tradizioni dei loro due
grandi saggi del passato : Tao e Confucio..."
" Senti Pinchy, tu che sei l'esperto di storia, mi puoi dire chi erano Tao e Confucio "?

" Ma certamente Klikkina, penso che sarà utile anche per gli altri andare un po' indietro nella storia ".
" Tao (Lao Tzu) e Confucio (K'Ung Fu.tzu) vissero in Cina circa 500 anni prima di Cristo.
Tao, nato una trentina d'anni prima di Confucio, sostiene che quando noi contempliamo la natura, i cieli, i mari, le tempeste, ci troviamo davanti alla legge eterna e immutabile dell'universo.

Tutto quello che noi facciamo ogni giorno deve essere in armonia con questa grande legge.

"Vi ricordate", disse Klikkina, " quando Poppy mi ha incontrato nello spazio, per permettermi di assumere sembianze umane, ha dovuto giurare di non fare mai male agli altri e di rispettare sempre la natura".

"Confucio , in un certo senso, ha completato quello che diceva Tao, spiegando che ognuno di noi deve agire secondo principi morali sani per poter contribuire a una società giusta.

Rispetto e amore per coloro che ci hanno preceduto e per coloro che vivono con noi, parenti e non parenti."

" Ma allora i princìpi cinesi sono molto vicini a quelli di noi occidentali ? " - Chiese Handy, con i suoi occhietti sempre vispi, pronto a memorizzare ogni informazione nel suo computerino .

" Certamente " Disse Stone , intervenendo col suo vocione nuragico.

Tutti i popoli che nel loro comportamento accettano e rispettano gli altri popoli contribuiscono a formare la
" CIVILTA' UNIVERSALE "

Una vista di Pechino moderna

" Bene ragazzi, adesso navigando in Internet, facciamo un bel viaggio virtuale attraverso le opere d'arte della grande civiltà cinese che appartengono al patrimonio dell' umanità.


www.italiacina.it

www.tuttocina.it
TORNA ALL'INIZIO DELLA PUNTATA
VAI AVANTI...