14°puntata 02-05-02
La storia di Yaren
.
Scusami Jumpy " Disse Klikkina.
"Quella grande isola che abbiamo sorvolato poco prima di arrivare alle Figi, come si chiama?"
"Si tratta della bellissima Australia.
Un paradiso adagiato sul mare dove , prima che arrivassero gli inglesi guidati dal Capitano Cook, nel lontano 1768, gli aborigeni vivevano insieme ai canguri e ai Koala (orsetti mangiatori di foglie di eucaliptus) in un habitat di spiagge, barriere coralline, fiori tropicali e tanti pappagalli dai bellissimi colori.
Propongo di fare una breve escursione in quella grande isola che pur essendo vasta quasi otto milioni di km. quadrati, è il più piccolo continente della Terra.
"Evviva" Urlarono tutti insieme ! "Puntiamo sull'Australia"

La Vespucci in pochi secondi fu sopra la meravigliosa barriera corallina che adorna le coste di Brisbane, poi a volo radente si adagiò tra le colline di Cairnes piene di pappagalli. Sorvolò la capitale Camberra e infine nella bellissima baia di Sidney tutti si fermarono ad ammirare il teatro dell' opera più avveniristico del mondo.

PASSA IL MOUSE SULLA FOTO DELLA BAIA DI SYDNEY...
Vai anche tu in Australia…
http://www.australia.com/index.aust

"Se avremo un po' di tempo, prima che klikkina rientri nel cosmo, torneremo per qualche giorno di vacanza al mare" Disse Jumpy "e andremo anche in Nuova Zelanda"
Adesso però dobbiamo concentrarci, lasciare uscire la Vespucci dal nostro immaginario e tornare a bordo di Dolphin per acquerare verso Nauru ".

" Tin-Klin, tutti a bordo di Dolphin verso Nauru "

Dolphin fendeva veloce le acque dell' Oceano Pacifico e i nostri amici, presi dall'euforia della vacanza e dell'amicizia, all'improvviso intonarono una canzoncina con queste parole:
" Hurrah, Hurrah, viva il mare, viva il sole, viva la terra
hurrah, hurrah , vivan le piante, vivano i pesci, vivan gli uccelli
hurrah, hurrah, viva la frutta, vivano i fiori, gli animaletti, le donne,
gli uomini e i bambini per sempre buoni e birichini.

Mentre la canzone dei nostri amici si perdeva sopra l'oceano, nelle onde sonore dello spazio, Handy, alzando il ditino, chiese la parola.

.

"Perchè non inviamo una e-mail a Luxy, per avere delle informazioni sulla nostra destinazione?"
" Ottima idea " Dissero Pinchy e Jumpy
" Handy preparò immediatamente l'E-MAIL"

" Cara Luxy,
qui sulla Terra ti pensiamo sempre.
Dobbiamo chiederti un piccolo favore.
Potresti cercare nella Cosmos Enciclopedia la parola - Nauru - e trasmetterci che cosa dice in proposito ? "
Arcibacioni da :
Klikkina, Dolphin, Handy, Jumpy, Pinchy, Daisy, Poppy and Stone.


To Klikkina and Co.@tin-klin .net

"Carissimi,
Sono sempre contentissima di avere vostre notizie e di partecipare al vostro fantastico viaggio.
Ecco in sintesi cosa ho trovato su Nauru:

La storia di Nauru.
Per risalire alle origini di Nauru bisogna andare in Ecuador ai tempi dell'invasione Spagnola.
Intorno al 1530, le popolazioni Incas che vivevano nelle Ande venivano oppresse e decimate dagli spagnoli comandati dal Generale Pizzarro. Gli Incas però, difendevano la loro terra grazie all'imperatore e grande condottiero ATAUALPA. Preoccupato per l'eroismo del condottiero Incas, Pizzarro gli preparò una trappola. Lo convocò nella grande valle di Walliabamba, vicino a Quito, per firmare la pace e lo uccise a tradimento.
ATAUALPA aveva un figlioletto che si chiamava Yaren. Che, dopo l'uccisione del padre fuggì insieme alla mamma in una foresta del Perù. Purtroppo, dopo poche settimane la mamma morì.
Una notte, mentre un terribile diluvio spingeva verso il mare impetuosi torrenti e Yaren avvolto nel fango rischiava di morire, due sorelline cosmiche a bordo di una turbocometa lo salvarono e lo portarono a Nauru.

Questa storia come potete capire è scritta solo nella enciclopedia cosmica e nessuno sulla terra ne è mai venuto a conoscenza.
Voi direte, ma perchè Yaren fu portato proprio nell'isola di Nauru?
Prima di tutto perché era in mezzo all'Oceano Pacifico e nessun soldato spagnolo avrebbe potuto ritrovarlo e poi perchè nell'isola di Nauru viveva una famiglia di Maori, scampata a una tempesta che aveva solamente una bambina che desiderava un fratellino.

Fu così che un giorno ritrovarono Yaren sotto un albero di cocco, sporco di fango e con gli occhi ancora rossi per la paura.
La gioia della famiglia fu immensa come anche quella di Yaren che potè finalmente vivere in pace lontano dall'odio.

----------------------------------------------

Qesto è tutto per il momento,
Bacioni
Luxy

Questo è un bel sito sulla storia degli Incas, per i più curiosi…
http://web.tiscali.it/freina/

Ma ora prepariamoci ad atterrare e a nuove favolose avventure…
TORNA ALL'INIZIO DELLA PUNTATA
VAI AVANTI...